Champions League, Roma-Shakhtar: giallorossi a caccia dei quarti di finale. Il Siviglia spaventa Mourinho…

0
69

champions leagueCHAMPIONS LEAGUE, ROMA-SHAKHTAR- In casa Roma è già tempo di vigilia Champions. Dopo il netto successo in campionato contro il Torino, gli uomini di Di Francesco si preparano al big di domani sera contro lo Shakhtar Donetsk. All’olimpico sarà atteso il pubblico delle grandi occasioni. Dopo la sconfitta nel match d’andata per 2-1, ai capitolini potrebbe bastare un timido 1-0 per portare a casa la qualificazione ai quarti di finale. Il tecnico giallorosso, dal canto suo, proverà ad allestire una Roma bel allacciata in fase difensiva e pronta a ripartire in contropiede. Contropiede e ritmo sostenuto potrebbero essere le chiavi tattiche per mettere in serie difficoltà la retroguardia giallonera.

SERVIRA’ UNA GRANDE ROMA

Servirà una Roma concentrata, cinica e ben organizzata. Come riportato dalle principali scommesse sportive, i giallorossi partiranno con i favori del pronostico, ma i capitolini dovranno esser bravi nel gestire la gara e azzannare l’avversario nei modi e al momento giusto. Occhio allo Shakhtar: gli ucraini non si presenteranno all’Olimpico con l’idea di recitare la parte di vittima sacrificale. In caso di gol ospite, ai giallorossi serviranno 3 gol per accedere a quarti di finale in maniera diretta. Il 2-1, come noto, porterebbe le due squadre ai tempi supplementari.

MANCHESTER UNITED: OSTACOLO SIVIGLIA

Non solo Roma-Shakhtar, domani scenderanno in campo anche Manchester United-Siviglia. Dopo lo 0-0 dell’andata in terra spagnola, al Manchester United servirà solamente una vittoria per far parte delle migliori 8 squadre d’Europa. Preoccupato, ma non spaventato, Josè Mourinho, il quale ha confermato il totale rispetto per la squadra di Montella, evidenziando però la sua grande voglia di accedere ai quarti di finale. Occhio al segno X in schedina. Con uno 0-0 le due squadre daranno vita ai tempi supplementari. Un pareggio con gol, invece, spalancherebbe le porte dei quarti di finale ai Siviglia di Montella. Servirà un Manchester United agguerrito. Mourinho è pronto alla battaglia, ma attenzione a questo Siviglia…