Atalanta, Gasperini: “Il Lione? Una simulazione dei sedicesimi di Europa League”

0
183

GasperiniGASPERINI – Con la qualificazione ai sedicesimi di Europa League già archiviata, l‘Atalanta ospita il Lione per giocarsi il primo posto. Giampiero Gasperini però, nonostante il passaggio del turno, chiede ai suoi una prestazione importante.

LE PAROLE DI GASPERINI

“Speriamo che il meglio arrivi dopo questa partita. Domani è una partita importante. Non tanto per la questione primo/secondo posto, ma perché incontriamo una squadra molto forte. Può essere una simulazione dei sedicesimi”. Il Lione poi è una squadra temibile. “All’andata era evidente che la squadra era forte. Arrivava da risultati non positivi ma da quel momento ha cambiato marcia”. Continua poi il tecnico dell’Atalanta. “A parte il prestigio di arrivare al primo posto è una preparazione di una partita decisiva, dobbiamo giocarla con concentrazione, come se fosse determinante per il passaggio del turno”.

LA SFIDA CON IL LIONE

“La valutazione dell’avversario è importante– spiega il tecnico.  “Ho visto molte partite recenti del Lione. E’ una squadra di valore che può puntare alla competizione con le giuste ambizioni. Abbiamo due risultati, la possiamo interpretare in più modi e abbiamo la possibilità di testare il nostro valore. Non snatureremo le caratteristiche della squadra. All’andata siamo andati in difficoltà nel primo tempo, meglio nel secondo. Abbiamo affrontato Juve, Napoli e Roma, il Lione è a questi livelli”. Infine esclude turnover“Niente turnover. È una partita importante per noi, non siamo abituati ad affrontare partite decisive e dobbiamo provarci”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteJuventus, Szczesny: “In Europa non temiamo nessuno”
Articolo successivoRoma, accordo per il rinnovo di Diego Perotti. Ecco i dettagli
Romano del Quadraro, ma vivo in Umbria fra Spoleto e Terni. Program Manager per Lavoro, Giornalista e Youtuber per Passione. Ho 47 anni, sposato con Ilaria da 20, 3 figli. Appassionato di Calcio fino dai 5 anni con memoria elefantiaca per eventi e personaggi delle "vecchie maniere". Ho visto giocare dal vivo Totti, BrunoConti, Dibba, Scirea, Zoff, Gentile, Cabrini, Tardelli, Antognoni, PaoloRossi, Maradona, Platini, Baggio, Van Basten, Matthaeus, Cafu, Rummenigge, Falcao, Ronaldo, Ancelotti, Zidane, Del Piero, Pirlo, Buffon, Batistuta,. Dubito vedrò di meglio ma non si sa mai :-)