Crotone, l’impresa salvezza in lizza per il Laureus World Sports Awards

0
57

NicolaCROTONE – Ha conquistato i cuori di milioni di fan nonché quello dell’attaccante inglese Defoe con il suo ottimismo contagioso e il suo sorriso pieno di coraggio. Parliamo di Bradley Lowery il bambino inglese malato di cancro scomparso lo scorso luglio all’età di 6 anni. Il video della sua Storia si è aggiudicato, postumo, il voto del pubblico per il Laureus Best Sporting Moment of the Year di ottobre. Il piccolo angelo è ora candidato come Best Sporting Moment of the Year ai Laureus World Sports Awards 2018.

IL CROTONE IN LIZZA

Da pochi giorni, invece, è scattato il concorso per il mese di novembre. Altri sei video in lizza. Per guardare queste clip emozionanti e commoventi e votare il preferito basta visitare il sito web myLaureus.com. E a sorpresa tra i video in corsa questo mese c’è anche quello che ripercorre l’impresa del Crotone di Davide Nicola. Ricordiamo che i calabresi sono stati capace nella scorsa stagione di raggiungere un’insperata salvezza incamerando ben 20 punti nelle ultime 9 giornate di campionato. Ogni mese, da agosto a dicembre, il pubblico può selezionare il “momento” preferito. I video sono selezionati dalle leggende dello sport della Laureus World Sports Academy.

LA SFIDA FINALE

I vincitori mensili si sfideranno con voto pubblico finale e il vincitore verrà annunciato alla cerimonia dei Laureus World Sports Awards 2018. Bradley si unisce a Kimi Räikkönen con il suo piccolo fan di 6 anni, Thomas Danel, e alla star dei motori, fonte di grande ispirazione, il diciottenne Billy Monger come terzo candidato ai Laureus Awards 2018. Il premio Laureus Best Sporting Moment promuove qualità come il fair play, la sportività, il sacrificio e la dedizione e guarda oltre le classifiche o i podi. Simboleggia i veri valori dello sport, sottolineando come lo sport abbia il potere di cambiare il mondo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteItalia-Svezia, Sacchi: “Una sconfitta che viene da lontano”
Articolo successivoItalia, Zoff: “Buffon chiude in azzurro come me”
Romano del Quadraro, ma vivo in Umbria fra Spoleto e Terni. Program Manager per Lavoro, Giornalista e Youtuber per Passione. Ho 47 anni, sposato con Ilaria da 20, 3 figli. Appassionato di Calcio fino dai 5 anni con memoria elefantiaca per eventi e personaggi delle "vecchie maniere". Ho visto giocare dal vivo Totti, BrunoConti, Dibba, Scirea, Zoff, Gentile, Cabrini, Tardelli, Antognoni, PaoloRossi, Maradona, Platini, Baggio, Van Basten, Matthaeus, Cafu, Rummenigge, Falcao, Ronaldo, Ancelotti, Zidane, Del Piero, Pirlo, Buffon, Batistuta,. Dubito vedrò di meglio ma non si sa mai :-)