Italia, peggior tracollo storico: nel ’58 fuori dalle migliori 16, oggi dalle migliori 32

0
304

ITALIA, PEGGIOR TRACOLLO STORICOITALIA, PEGGIOR TRACOLLO STORICO- Fuori dal Mondiale. Come 60 anni fa. In silenzio, feriti nell’orgoglio. Un fallimento totale. Dai vertici della federazione, ai giocatori in campo. Inutile recriminare, è questa la realtà. Siamo fuori dal Mondiale. L’Italia, 4 volte campione del Mondo, non volerà in Russia. E’ una mazzata totale, sia per i diretti interessati, sia per tutti i tifosi azzurri. Indice puntato contro Ventura, ormai questo è chiaro. Le lacrime di Buffon sottolineano la fine di un ciclo storico. Un ciclo fatto da veri uomini. Gli stessi uomini che ieri hanno deciso di mettere la parola fine al loro percorso in Nazionale: Buffon, De Rossi, Barzagli. Lo stesso Buffon, al termine della partita, è stato il primo a “dimettersi” dall’incarico azzurro. Lui, che a conti fatti, sarebbe stato l’unico a meritare di diritto questo Mondiale. Buffon è stato il primo a tirarsi indietro. Dai piani alti, invece, sembrerebbero far capire che domani sarà una giornata decisiva per valutare il futuro. Di dimissioni imminenti neanche l’ombra.

ITALIA, PEGGIOR TRACOLLO STORICO: FUORI DALLE MIGLIORI 32 DEL MONDO

Perchè non è giusto paragonare la disfatta 2017 a quella del lontano 1958? Nel 1958 non prendemmo parte ad un Mondiale da 16 squadre. Fuori dalle migliori 16 del Mondo. Fuori per ovvi demeriti sportivi, ma tra 16 squadre. Il percorso con Ventura ci taglia fuori dal Mondiale a 32 squadre. Il doppio rispetto alla disfatta di 60 anni fa. Inutile sottolineare quanto sia più drammatica la situazione attuale rispetto a quella del ’58.