Lazio, Peruzzi: “Con la Juve gara diversa dalla Supercoppa”

0
31

PeruzziPERUZZI – Ultimo allenamento a Formello oggi per la squadra di Inzaghi, domani è in programma la partenza per Torino. All’Allianz si gioca Juventus-Lazio. I biancocelesti sognano di ripetere l’impresa della Supercoppa del 13 agosto. In esclusiva ai microfoni di Premium Sport ne ha parlato il club manager laziale Angelo Peruzzi, prestigioso doppio ex: “Ogni partita fa storia a sé. Sarà una gara diversa da quella del 13 agosto, speriamo il risultato sia lo stesso. Non sarà facile in casa loro: allo Stadium hanno perso pochissimo, ma ci proveremo”.

PERUZZI ANALIZZA JUVENTUS-LAZIO

“Non siamo al completo – ha proseguito Peruzzi -, però abbiamo fatto bene fin qui. Compresi quelli che hanno giocato in queste ultime partite. Questa settimana abbiamo provato tanto in allenamento, andiamo a Torino per fare una grande partita. Scudetto? La Juventus resta la squadra più forte in Italia e forse in Europa: ha un grandissimo organico e può mettere sotto chiunque. Anche quest’anno è la formazione da battere”. Un commento infine sul suo amico e rivale Gigi Buffon: “Gigi è fortissimo: se continua ad allenarsi può giocare ancora qualche anno”.

CONFERMATA LA SQUALIFICA DELLA CURVA NORD

Brutte notizie, infine, dal versante extra campo. La Corte sportiva d’appello ha respinto il ricorso della Lazio, confermando la chiusura della curva Nord per un turno decisa dal giudice sportivo dopo la partita con il Sassuolo per cori razzisti. Il settore dell’Olimpico resterà quindi chiuso per i prossimi due turni casalinghi della Lazio per via della revoca della sospensione condizionale a cui era stata sottoposta la curva Nord, sempre per cori razzisti, dopo il derby con la Roma dello scorso aprile. La curva della Lazio sarà priva di spettatori in occasione delle partite con Cagliari (22 ottobre) e Udinese (5 novembre).

CONDIVIDI
Articolo precedenteRoma, Pellegrini: “Con il Napoli ci sarò”
Articolo successivoJuventus, Rugani: “Con la Lazio recuperiamo i punti persi a Bergamo”
Romano del Quadraro, ma vivo in Umbria fra Spoleto e Terni. Program Manager per Lavoro, Giornalista e Youtuber per Passione. Ho 47 anni, sposato con Ilaria da 20, 3 figli. Appassionato di Calcio fino dai 5 anni con memoria elefantiaca per eventi e personaggi delle "vecchie maniere". Ho visto giocare dal vivo Totti, BrunoConti, Dibba, Scirea, Zoff, Gentile, Cabrini, Tardelli, Antognoni, PaoloRossi, Maradona, Platini, Baggio, Van Basten, Matthaeus, Cafu, Rummenigge, Falcao, Ronaldo, Ancelotti, Zidane, Del Piero, Pirlo, Buffon, Batistuta,. Dubito vedrò di meglio ma non si sa mai :-)