Roma, Pellegrini: “Con il Napoli ci sarò”

0
51

PellegriniPELLEGRINI – “Il dolore al polpaccio? Abbiamo lavorato molto bene questi giorni, da oggi sono rientrato con il gruppo, il dolore è sparito e sarò a disposizione per sabato, sono contento perché era questo l’obbiettivo. Mi è dispiaciuto molto non giocare con la Nazionale ma con quel dolore non era possibile farcela”. Il centrocampista della Roma, Lorenzo Pellegrini, grande protagonista di questo inizio di stagione giallorossa, si dice recuperato per la sfida di sabato con il Napoli dopo il problema al polpaccio che lo ha costretto a saltare le gare con la Nazionale.

SFIDA AL NAPOLI

Alla sfida contro la squadra di Maurizio Sarri, la Roma arriva con delle certezze. “Scendiamo in campo con delle certezze ben precise. Siamo una squadra, mi sento di dire un bel gruppo, in cui si può continuare a lavorare e crescere. Sabato ci aspetta una partita importante, è uno scontro diretto per i primi posti -ha sottolineato Pellegrini a Sky-. Il Napoli sta facendo benissimo, noi stiamo facendo bene, abbiamo fatto un bell’inizio. Dobbiamo continuare così per vincere contro il Napoli e per affrontare la partita di Champions contro il Chelsea”.

ROMANI E ROMANISTI AL PLAYOFF DELL’ITALIA

“Il Playoff dell’Italia per andare al Mondiale? Le gare di novembre saranno importantissime. Il Mondiale è da sempre il nostro obbiettivo. Stiamo già pensando a questo, saremo tutti davanti alla tv per i sorteggi. Ci giochiamo il Mondiale”. Lo ha sottolineato, infine, Pellegrini  parlando dei prossimi impegni della nazionale di Ventura nei playoff per andare ai Mondiali di Russia 2018. Il centrocampista giallorosso, che ha saltato per infortunio gli ultimi impegni azzurri, spera di andare al Mondiale con i compagni di squadra De Rossi e Florenzi. “Tre ragazzi romani che potrebbero giocarsi insieme il Mondiale in Russia? Pensandoci è sicuramente una cosa più unica che rara. Sarebbe stupendo se riuscissimo ad esserci, ma prima di tutto la squadra. Questi spareggi sono importanti, dobbiamo dimostrare di poter esserci al Mondiale. Sarebbe bello andare con Ale e Daniele, che prima di essere due giocatori fenomenali sono due persone fantastiche”.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteRoma, Perotti sicuro: “Il Napoli è più forte della Juventus”
Articolo successivoLazio, Peruzzi: “Con la Juve gara diversa dalla Supercoppa”
Romano del Quadraro, ma vivo in Umbria fra Spoleto e Terni. Program Manager per Lavoro, Giornalista e Youtuber per Passione. Ho 47 anni, sposato con Ilaria da 20, 3 figli. Appassionato di Calcio fino dai 5 anni con memoria elefantiaca per eventi e personaggi delle "vecchie maniere". Ho visto giocare dal vivo Totti, BrunoConti, Dibba, Scirea, Zoff, Gentile, Cabrini, Tardelli, Antognoni, PaoloRossi, Maradona, Platini, Baggio, Van Basten, Matthaeus, Cafu, Rummenigge, Falcao, Ronaldo, Ancelotti, Zidane, Del Piero, Pirlo, Buffon, Batistuta,. Dubito vedrò di meglio ma non si sa mai :-)