Lega Calcio, tutto come previsto: Tavecchio è il nuovo commissario

0
211

LEGA CALCIO, TUTTO COME PREVISTO – Adesso è anche ufficiale: Carlo Tavecchio è stato nominato commissario della Lega di Serie A. Come era prevedibile, il Consiglio federale della FIGC, di cui Tavecchio è presidente, ha nominato il dirigente settantatreenne con voto unanime. Ora il presidente federale nominerà un jury di esperti per la riforma dello statuto della Lega, e potrebbe nominare due subcommissari.

A commentare la scelta di Tavecchio come commissario è stato anche il presidente del Coni, Malagò, che non ha nascosto la sua perplessità sulla decisione e sui possibili tempi di insediamento del presidente federale:

“Il commissariamento della Lega deve durare il meno possibile tenendo presente la realtà dei fatti. Difficile dire oggi se tre mesi sono pochi o sei mesi sono tanti, perché sicuramente non aiuta nessuno che si vada per le lunghe. I nodi al pettine sono abbastanza significativi, soprattutto sulle tematiche dei diritti tv. Il prima possibile bisogna risolvere il tema dell’articolo 19 (dello Statuto della Lega, quello che regola la distribuzione delle risorse, ndr)”.

Il presidente del Coni tiene però a precisare che comunque le scelte della Lega non sono comunque sotto l’occhio dello stesso Coni, e che non ci saranno pressioni:

“Il Coni ribadisce che è completamente estraneo a quelle che sono forme di ingerenza nei confronti di un commissariamento di un’associazione privata. Abbiamo delle nostre opinioni e consigli, ma è una partita che va tutta giocata all’interno della Figc”.

Malagò ha anche commentato la decisione della Figc di non candidarsi per la Giunta del Coni in vita del prossimo quadriennio, il capo dello sport italiano specifica:

“Oggi la situazione della Giunta è estremamente complessa e competitiva. Non c’è da stupirsi che il calcio non si sia candidato. Anche perché una volta che il calcio si candida sarebbe sbagliato che non poi non fosse eletto. E’ una realtà assolutamente realistica e democratica”.