ESCLUSIVA- Tardelli: “La Juve andrà avanti. Higuain giocatore importante”

0
1066

tardelliDurante il Lucca Comics and Game, la kermesse del mondo del fumetto and Co. famosa in tutto il mondo, Marco e Sara Tardelli hanno presentato il libro ‘Tutto o niente‘ edito da Mondadori. Nel volume Sara racconta la vita del padre senza filtri, dall’infanzia al Mondiale dell’82’ fino ad arrivare a parlare della carriera di allenatore partita in sordina ed entrata nella storia con la vittoria degli Europei 2000 come ct dell’Under 21. Al termine della conferenza stampa l’ex azzurro cha risposto ad alcune delle nostre domande in merito al calcio italiano alla sua amata Juventus.

Abbiamo visto in questi giorni la concretizzazione dell’esonero di De Boer, secondo lei poteva essere gestito meglio?

Non so se poteva essere gestito meglio, quando si manda via si fa così solitamente, però io non lo avrei esonerato perché lui non ha fatto la squadra e se l’è trovata così.

Che situazione si troverà ad affrontare Pioli adesso? Sarà sicuramente difficile?

Difficile, ma ha dalla sua che i giocatori non possono più sbagliare. Prima gli atleti davano la colpa a De Boer, ma adesso non possono darla a nessuno e per lui questo è un vantaggio.

marco e sara tardelli
Marco e Sara Tardelli alla presentazione di ‘Tutto o niente’

Francesco Totti quarant’anni, essere sempre così in forma, riuscire ancora giocare e dare tanto. Secondo lei sono cambiati i tempi oppure è l’exploit di un campione che vuole continuare ancora a vincere?

Ma Totti è un giocatore che si è tenuto bene, ha lavorato molto fisicamente, cha voglia di giocare. Non è il problema dei quarant’anni, il problema è la voglia se ti rimane puoi farlo.

Mister la sua Juve e Massimiliano Allegri che non si sbilancia mai nei commenti post partita, sempre preciso e puntale come lo vede? Pensa che potrà continuare questo rapporto con il club negli anni a venire o ritiene che se i bianconeri dovessero vincere lo scudetto, in questa stagione 2016-2017, possa passare il testimone della gestione dell’allenamento?

Non lo so, se vorrà lui, io credo che la Juventus lo voglia tenere ancora un allenatore che ha fatto così bene non vedo perché lo si debba cambiare. Dovranno cercare di fare qualche cosa di più in Coppa dei Campioni, ma non è mai facile.

Restando sull’argomento Champions League come vede Napoli e Juventus in questa fase a gironi?

Il Napoli è stato un po’ sfortunato in questa stagione a causa dell’infortunio di Milik che è molto grave, non solo per la lesione in se, ma perché dietro non ha nessuno ed è questo il vero problema, la rosa purtroppo non è completa. La Juve, invece, credo che stia facendo bene e che andrà avanti.

Crede che lo squilibrio della rosa del Napoli dipenda soprattutto dal ‘cambio di casacca’ di Higuain?

Higuain è indubbiamente un giocatore importante che lo scorso anno ha segnato 36 con la maglietta del Napoli, ma allo stesso modo Milik aveva iniziato positivamente la stagione e credo che se non ci fosse stato questo infortunio probabilmente sarebbe stato un ottimo sostituto.